NEWS

Lavaggio dell’impianto di mungitura: le evidenze del progetto META
21.01.19

Una temperatura ottimale dell’acqua di lavaggio dell’impianto di mungitura consente di ottenere un latte con una buona qualità microbiologica e condizioni igieniche dell’impianto ottimali. In occasione delle visite aziendali del progetto META è stato monitorato il lavaggio dell’impianto al termine della mungitura mediante l’impiego di flussometri elettronici (Lactocorder®), che dividono il lavaggio in tre fasi: pre-risciacquo, pulizia e risciacquo. Dalle analisi dei dati delle 8 aziende lombarde si evidenzia una temperatura massima della fase principale di lavaggio, quella con il detergente di 49,3°C, che si colloca nel range di temperatura di azione ottimale della maggior parte dei detergenti per garantire una corretta pulizia dell’impianto, che dovrebbe essere compresa tra 43 e 77˚C. Ciò nonostante, in alcune realtà si sono registrate temperature massime della fase di lavaggio eccessivamente basse, con un valore medio di 27˚C.