IL PROGETTO – a chi è rivolto e che vantaggi porta

La mungitura è sotto molti aspetti la fase centrale del processo produttivo della stalla da latte: le modalità con cui viene effettuata influenzano la salute e il benessere degli animali, la loro produttività e la qualità del latte e dei prodotti derivati, oltre a condizionare l’efficienza di utilizzo della manodopera e dei vari fattori produttivi con riflessi importanti sulla sostenibilità economica e ambientale.
Le conoscenze e le indicazioni scientifiche sulla mungitura e sui suoi riflessi non mancano, ma spesso manca un efficace trasferimento e un’applicazione consapevole. Inoltre sul tema mungitura le conoscenze e le indicazioni esistenti sono spesso frammentarie e non organizzate e questo rende difficile la loro implementazione nella pratica allevatoriale.
Il progetto si propone di divulgare, nella maniera più efficace, accessibile e capillare possibile, anche attraverso modalità innovative con approccio partecipativo, informazioni, conoscenze e buone pratiche riguardo alle tecniche di mungitura in relazione al benessere e alla sanità degli animali, alla produzione e qualità igienico-sanitaria e tecnologica del latte, all’efficienza del lavoro nonché alla sostenibilità economica e ambientale.
Inoltre il progetto intende dimostrare, in allevamenti bovini da latte di diversa tipologia rappresentativi della realtà lombarda, come è possibile rilevare efficacemente le informazioni sulla gestione della mungitura, sugli impianti e sull’igiene e sanità degli animali e impiegarle in maniera organica per il miglioramento del “sistema mungitura”, attraverso l’organizzazione di giornate dimostrative e lo sviluppo di una web application semplice e intuitiva per l’analisi dell’efficienza della mungitura.
Lo scopo finale è quello di ottenere un concreto miglioramento dell’efficienza e della qualità della mungitura nelle stalle lombarde favorendo l’individuazione dei punti critici e la definizione degli interventi di miglioramento per salvaguardare la salute e il benessere animale, e migliorare la sostenibilità ambientale, la redditività, la sicurezza alimentare e, non ultimo, la qualità e l’attitudine alla caseificazione del latte.

Allevatori

I destinatari delle attività del progetto sono in primo luogo gli allevatori di bovine da latte della Lombardia e tutti i tecnici e gli operatori del settore, compresi i trasformatori. Le ricadute però riguardano anche i consumatori e i cittadini per i vantaggi ritraibili in termini di qualità e sicurezza di latte e derivati e di riduzione dell’impatto ambientale. Tra i destinatari prioritari delle attività del progetto vi sono Giovani agricoltori, Agricoltori di sesso femminile e
allevatori che producono secondo il metodo biologico. Il territorio coinvolto riguarda l’intera Lombardia dalla pianura alle zone collinari e pedemontane fino alla montagna; le attività infatti vengono svolte in differenti province in maniera tale da rappresentare le specificità delle diverse realtà allevatoriali lombarde. Tuttavia i risultati del progetto pubblicati sul sito e la web application sono fruibili da tutti gli allevatori anche al di fuori dei confini regionali.

Tecnici e operatori del settore

Tecnici e operatori del settore possono beneficiare degli incontri informativi e del materiale disponibile sul sito